Salvini atteso a Modena: le ‘sardine’ organizzano nuova manifestazione

Sardine manifestazione Modena

Dopo le migliaia di sardine, così si sono soprannominate, radunatesi in Piazza Maggiore a Bologna mentre Salvini lanciava la sua campagna elettorale dal PalaDozza, le stesse stanno organizzando una nuova manifestazione a Modena.

Manifestazione delle sardine a Modena

Lunedì 18 novembre 2019 Matteo Salvini è infatti atteso in via Gallucci insieme alla candidata presidente della regione Lucia Borgonzoni. Non sarà un vero e proprio comizio ma un appuntamento informale, verosimilmente improvvisato tra la gente. In contemporanea i suoi oppositori si riuniranno in una contromanifestazione dal titolo “Modena non si lega. Sardine unite“.

L’appuntamento è alle 19:00 in piazza Mazzini, un luogo simbolo come spiegano gli organizzatori. Qui infatti è ubicata una Sinagoga e la loro volontà è quella di opporsi alle scelte fatte recentemente dalla Lega rispetto all’antisemitismo. Tra queste, spiegano, l’astensione alla votazione sulla mozione Segre e la mancata volontà dei consiglieri comunali di Modena di rendere omaggio alla senatrice a vita Liliana Segre. Scelte che secondo loro alimentano la cattiveria delle persone e rendono le città chiuse in se stesse e nelle proprie sicurezze.

Mattia Santori, uno dei membri dell’organizzazione, ha spiegato che l’idea è quella di portare qualcosa di nuovo smettendo di inseguire il vecchio proposto da altri. E lancia alle sardine l’idea di organizzare numerose altre iniziative simili in occasione della presenza del leader leghista nelle città emiliane e romagnole. La sua raccomandazione è quella di non portare in piazza simboli di partiti, movimenti o associazioni ma di far diventare l’evento una libera manifestazione di tutti.