Salvini: attorno al governo e al Premier c'è aria di menzogna

Fgl

Roma, 29 nov. (askanews) - "Attorno a questo governo e al suo presidente del consiglio c'è un'aria di menzogna che non fa bene al Paese. Penso alle vicende personali di Conte. E anche alle questioni Ilva, Alitalia e Autostrade. Mi pare che la situazione sia fuori controllo". Lo afferma il leader della Lega Matteo Salvini in un'intervista a La Stampa.

Sulla riforma del Mes "Conte dal vecchio governo Lega-Cinque Stelle ha avuto il mandato a non autorizzare nulla di quanto stiamo parlando. Per altro ci ha sempre rassicurato anche verbalmente. E invece buonanotte ai suonatori" prosegue Salvini "Ci sono documenti e messaggi che confermano quello che dico".

"Di Maio l'ha sempre pensata come noi - aggiunge - Quello che le dico io ora lo diceva lui con le stesse parole e con gli stessi contenuti. Nel programma dei Cinque Stelle si parla di liquidazione del trattato. Erano anche più arrabbiati di noi e mi auguro che non abbiano cambiato posizione".

Alla domanda sulla possibilità che Conte lo possa querelare, Salvini replica: "Si metta in fila. Prima viene Carola".

"Il presidente Mattarella è da sempre, giustamente, molto attento al rispetto della Costituzione e in questo caso siamo di fronte a un atto del parlamento che il presidente del Consiglio ha ignorato. Se firmasse il trattato sancirebbe una cessione di sovranità nazionale non equilibrata. Siamo molto interessati al parere del Presidente" aggiunge il leader della Lega.