Salvini a cavallo a Verona mentre a Roma si discute del caso Ilva

Salvini Fieracavalli Verona

Come ogni anno Matteo Salvini ha presenziato, insieme al governatore del Veneto Luca Zaia, alla Fieracavalli di Verona. Nel frattempo il Senato discuteva di come risolvere il caso Ilva dopo l’annuncio di ArcelorMittal di voler abbandonare lo stabilimento.

Salvini alla Fieracavalli di Verona

Nel pomeriggio di giovedì 7 novembre 2019 il ministro per lo Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha riferito a Palazzo Madama quali sarebbero state le mosse del governo dopo l’incontro tra il Premier e il gruppo imprenditoriale. Assente in quell’occasione il senatore Salvini, che nel frattempo si trovava a Verona intento ad incontrare i cittadini presenti alla fiera. Immancabili, come nella precedente edizione, i selfie con gli animali e la sua salita in groppa ad un cavallo. “La mia tecnica è molto migliorabile, ma dovevo provarci“, commenta scherzosamente nella descrizione della foto. Proprio dalla città veneta aveva fatto sapere che la Lega avrebbe fatto di tutto per evitare la perdita di ventimila posti di lavoro, accusando i membri del governo di incapacità o complicità.

A far notare la sua assenza ci ha pensato il dem Dario Stefano, che nel suo intervento in aula ha inveito con un “Oggi il capitano Salvini non è nemmeno qui, tanto per cambiare“. Nonostante fosse distante da Roma, il leader del Carroccio ha comunque voluto testimoniare la protesta dei suoi deputati per la difesa dei posti di lavoro. Nella foto da lui condivisa costoro compaiono con un cartello dalla scritta “A casa voi, non gli operai dell’Ilva“. Lui ha poi aggiunto che la Lega darà il sangue a Taranto affinché nessun lavoratore dell’impianto rimanga privo di impiego.