Salvini: centrodestra? Prima aspettiamo Mattarella, poi vedremo

Rea

Roma, 21 ago. (askanews) - Alle consultazioni andranno separati, anche se "con coerenza mi pare di capire che diremo tutti la stessa cosa", ma la differenza rispetto ad un anno fa - quando Lega, FdI e Fi si presentarono insieme al secondo giro - è che "l'agosto 2019 non è il marzo 2018... Ora stiamo lavorando al programma. Prima aspettiamo le decisioni di Mattarella. Un passo alla volta". Così Matteo Salvini, alla Camera, risponde ai cronisti che gli chiedevano se avesse sentito Silvio Berlusconi e se il centrodestra avesse ancora un futuro.

Di sicuro "chi va al governo con il Pd non va al governo con la Lega", ha aggiunto in riferimento all'ipotesi che anche Fi sia coinvolta in un governo istituzionale. "Ma noi siamo un partito autonomista e non confondiamo il livello locale con il governo nazionale".