Salvini 'chiama' Fedez per la cig, rapper gli ricorda quando era senza mascherina

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Di Maio lo ringrazia (insieme a Chiara Ferragni), Salvini invece ironizza. E lui - Fedez - replica, anche oggi, colpo su colpo, come da mesi, al leader della Lega: "Salvini senza mascherina al convegno sul Covid in Senato: 27 Luglio 2020. Purtroppo sulla cassa integrazione non ho modalità d'intervento. Bacioni". A colpi di cinguettii non si ferma la polemica tra il rapper e il leader leghista. La nuova puntata del botta e risposta arriva oggi, Salvini lo punzecchia chiamando in causa la cassa integrazione: "Il presidente del Consiglio - twitta - faccia una telefonata a Fedez: oltre che sulla mascherina, chieda 'aiuto' sulla cassa integrazione..". Ed ecco la risposta di Fedez, che chiude 'copiando' il saluto di Salvini ("bacioni").

Al leghista non era andata giù l'attenzione di Conte, che aveva chiamato la più nota influencer italiana e suo marito per fare da testimonial pro-mascherina per i giovani, mentre "a me mi ha avvertito solo all'ultimo del dpcm" con "una telefonata di un minuto".

Ora con Fedez e Ferragni si schiera anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio: "Fedez, Chiara Ferragni e altri personaggi pubblici durante questa pandemia si sono spesi molto per sensibilizzare e aiutare concretamente la popolazione, stanziando anche risorse per sostenere i nostri ospedali. A loro tutti noi dovremmo dire grazie", scrive il pentastellato in un post in cui allega un video con le parole di Fedez.