Salvini: chiederò a Liliana Segre un incontro

Plg

Roma, 5 nov. (askanews) - Matteo Salvini dice al Corriere della Sera che chiederà un incontro alla senatrice a vita Liliana Segre, ma non si dice pentito per aver votato contro la commissione da lei proposta. "Se ci si fosse limitati all'antisemitismo non avrei avuto problemi" a votarla, afferma Salvini. "Le commissioni etiche le lascio all'Unione Sovietica. Ma Liliana Segre è una persona che merita tutto il mio rispetto e le chiederò quanto prima un incontro".

Quanto al caso Balotelli (insultato domenica a Verona durante la partita Verona-Brescia), Salvini aggiunge: "A mio figlio predico sempre rispetto per giocatori e arbitri. Quindi, giusto condannare insulti e comportamenti oltraggiosi. Ma mi pare che si sia sollevato un polverone esagerato".