Fessi, bugiardi o distratti?

Huffington Post
Impossibile pensare che sia semplicemente un nuovo fronte che si apre nel

Salvini non vuole passare per fesso, Di Maio non vuole passare per bugiardo. Continua il singolare e grottesco botta e risposta a distanza tra Lega e M5S sul condono previsto dal decreto fiscale, e che domani sarà rivisto nel Consiglio dei ministri convocato dal premier Giuseppe Conte per sciogliere il nodo dell'articolo 9. Da un lato il leader della Lega dal Trentino, dove è impegnato per la campagna elettorale, si è detto disponibile a rivedere al norma contestata che consente, oltre a una "pacificazione" fiscale per le piccole somme non versate al Fisco anche lo scudo penale e il rientro di capitali dall'estero. Ma al tempo stesso ha ricordato che "Conte leggeva e Di Maio scriveva" quello che era il frutto dell'accordo politico.

Non si è fatta attendere la replica di Di Maio, in una diretta facebook: "Nel testo del decreto letto lunedì sera c'era la dichiarazione integrativa con dentro il condono penale, dentro i capitali dall'estero? No, perché quello è stato oggetto di una riunione politica e Conte ha letto i termini generali dell'accordo in Cdm. "Sono contento che non c'è volontà di andare avanti con il condono, a sentire le dichiarazioni della Lega. Domani sistemiamo ma rivedremo i regolamenti del Cdm: ci devono essere procedure più chiare, così se qualcuno si distrae resta tutto agli atti e non ci sono malintesi".

In una nota di Palazzo Chigi, poi, si chiarisce: "La cosiddetta dichiarazione integrativa (condono: art.9) è stata oggetto di una discussione politica che si è protratta a lungo sino all'inizio dei lavori del Consiglio dei ministri. Su di essa si è formato un accordo politico e sulla base di esso, riassunto dal presidente Conte a beneficio dei presenti, si è entrati in Consiglio dei ministri. La bozza del decreto fiscale che gli uffici hanno fatto trovare durante il Consiglio dei ministri non conteneva la dichiarazione integrativa di cui all'art. 9: questa norma risultava in bianco proprio perchè l'accordo politico è stato...

Continua a leggere su HuffPost