Salvini: "Con Conte 3 ore di discussione ma zero risultati o poco più"

webinfo@adnkronos.com

"Se devo essere onesto, tre ore di discussione con il presidente Conte e con i suoi ministri hanno portato a zero risultati concreti o poco più. C'è stato ascolto, disponibilità, ringraziamento per le proposte, per la responsabilità e la correttezza, ma a me piacerebbe che le proposte venissero anche accolte e concretizzate". Così il leader della Lega Matteo Salvini, commentando fu Facebook l'esito dell'incontro dei leader del centrodestra con il governo e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sull'emergenza coronavirus. 

"Abbiamo raccolto l'appello disperato di medici, sindaci, governatori, imprenditori, lavoratori e artigiani e a Conte abbiamo detto: 'fermi tutto, per i giorni necessari, mettiamo in sicurezza la salute di tutta Italia, di 60 milioni di italiani. Quindi chiudere, prima che sia tardi" riferisce il leader del Carroccio. 

"Il governo si deve assumere il carico di dare garanzie per chi non può pagare l'affitto, il mutuo o l'F24 - sottolinea - Si tratta di milioni di Italiani che a metà marzo dovranno pagare migliaia di euro di tasse con la dichiarazione dei redditi. L'ho detto al presidente del Consiglio e gli ho detto di fermare tutto tranne le industrie legate alla sanità, al settore alimentare e alla distribuzione, alle Forze dell'Ordine. Tutto quello che non è strategico, vitale e fondamentale si deve fermare per due, tre settimane, poi si riparte con delle certezze. Il governo ci ha risposto: 'esamineremo, valuteremo' ma non si può lasciare il Paese nell'incertezza".