Salvini: con Draghi tornino al centro autonomi e partite Iva

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 feb. (askanews) - "Spero parta questo governo rimettendo al centro il lavoro autonomo, gli artigiani, i commercianti e le partite Iva con meno assistenza e più sostegno vero al lavoro". Lo ha detto Matteo Salvini, leader della Lega, intervenendo alla manifestazione davanti a Montecitorio dei lavoratori ambulanti.

Per Salvini l'obiettivo è "riuscire a tradurre in rimborsi e ristori quelli che sono regali ad altre categoiere che hanno meno bisogno". Poi dice di aver "parlato con Draghi di rimborsi veri e di riapertura e i ritorno alla vita", poi l'attacco alle politiche del governo precedente: "come fai inventarti la lotteria degli scontrini quando lasci in strada milioni di lavoratori. Una proposta concreta che abbiamo fatto è: usare i soldi previsti come regalo a chi fa la spesa con la carta credito da girare alle aziende del commercio ambulante, della ristorazione, i bar" perchè "la lotteria degli scontrini è una presa in giro per chi lavora e si alza alle 4 del mattino".

Salvini ha parlato anche del lavoro che sta facendo con "sindaci e governatori per far ripartire il sistema dei mercati, fiere e sagre fermo da troppo tempo. C'è voglia di tornare a vivere - ha concluso - e sarà un buon risultato se riuscissimo ad aggiungere (nel programma del nuovo governo, ndr) la pace fiscale per chi non è riuscito a star dietro ai contributi...non puoi impedirmi di fatturare e se poi non verso i contributi impedirmi di lavorare per versare altri contributi e intanto gli Amazon di turno pagano le tasse altrove...".