Salvini: con M5S-Pd governo filo Cina

webinfo@adnkronos.com

Tutto può succedere, i prossimi 3-4 giorni saranno decisivi, vediamo cosa accade... Matteo Salvini riunisce i suoi deputati a Montecitorio e invita tutti a non mollare la presa, a presidiare il territorio come sempre. Il giorno dopo l'ufficializzazione della crisi di governo con le dimissioni di Conte, il 'Capitano' è apparso più tranquillo, quasi sollevato. E determinato ad andare avanti per la sua strada, ovvero al voto.  

Salvini, raccontano i presenti, confida nella saggezza di Mattarella, l'avrebbe ribadito anche stavolta, e non crede che una nuova maggioranza M5S-Pd possa andare molto lontano. In caso di un esecutivo Cinque stelle-Dem, Salvini avrebbe messo in guardia dal rischio di un governo filo cinese. Sono curioso di vedere cosa ne pensano gli Usa, avrebbe detto in sostanza il leader del Carroccio. 

Salvini avrebbe poi attaccato il pentastellato Bonafede, sottolineando la necessità di fare una riforma vera della giustizia, contro una cultura del sospetto M5S, da sempre contrastata dalla Lega.