Salvini: Conte dica verità, no a uso Servizi per scopi personali

Rea

Roma, 21 ott. (askanews) - "Mi aspetto che Conte al Copasir racconti la verità. Non è normale che si chieda ai vertici dei servizi di incontrare un ministro straniero, non l'ha mai fatto nessuno in passato. Utilizzare poteri dello Stato per interesse o scopi personali non fa parte della sicurezza dello Stato". Lo ha detto Matteo Salvini, ospite de 'L'aria che tira' su La7. E ha poi aggiunto: "Ma non voglio fare processi senza avere elementi. Ci sono interrogazioni del Pd su Conte che aspettano una risposta da un anno".

Quanto alla definizione che molti danno di Giuseppe Conte, un democristiano, Salvini è sarcastico: "No, non si merita questo aggettivo, la tradizione Dc è troppo per Conte, qualche vecchio democristiano si rivolterebbe nella tomba. Giudicheranno gli italiani tra qualche anno...".

Infine una domanda su Savoini, l'esponente a lui vicino al centro del Russiagate, sul perché non lo abbia querelato: "Mi fido delle persone che conosco, se poi qualcuno sbaglia sono più cattivo io dei giudici".