Salvini a Conte: pericoloso precedente tua decisione sbarco minori

Ska

Roma, 17 ago. (askanews) - Nella lettera con cui risponde al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte il ministro dell'Interno Matteo Salvini prende atto della decisione del peemier "che vengano sbarcati i (presunti) minori attualmente a bordo della nave Open Arms", attualmente davanti a Lampedusa, scrive che darà, suo "malgrado" e "come ennesimo esempio di leale collaborazione", disposizioni "affinché non vengano frapposti ostacoli" all'esecuzione di tale "esclusiva determinazione" di Conte e ribadisce la propria determinazione a "perseguire in tutte le competenti sedi giurisdizionali l'affermazione delle regioni di diritto" elencate nella prima parte della missiva, "perché coerentemente e profondamente convinto delle mie ragioni e per evitare" che la decisione del presidente del Consiglio per il caso Open Arms "costituisca un pericoloso precedente per tutti coloro che potranno ritenere normale individuare il nostro Paese come unico responsabile dell'accoglienza e assistenza di tutti i minori non accompagnati (o presunti tali) presi a bordo in qualsiasi angolo del Mediterrano o del mondo".

"Resto convinto - scrive Salvini, nell'ultima parte della letter che, dopo aver presentato i propri argomenti giuridici, affronta il nodo politico - della validità delle tesi che ho avuto già modo di rappresentarTi con la mia precedente lettera del 15 scorso e che, lo dico con franchezza, non colto che Tu voglia o riesca a contraddire con la Tua successiva risposta. Quest'ultima, peraltro, mi appara fondata più su ragionamenti di ordine fattuale ed emozionale - di discutibile corrispondenza al reale - che non su quelle argomentazioni giuridiche che sempre dovrebbero caratterizzare l'azione dei pubblici poteri. In ogni caso, avendo già rimesso in precedenza a Te, in ragione delle funzioni di impulso, indirizzo e coordinamento che l'ordinamento attrbuisce al Presidente del Consiglio, la valutazione dell'adoazione di provvedimenti anche in difformità dal mio orientamento, prendo atto che disponi che vengano sbarcati i (presunti) minori attualmente a bordo della nave Open Arms. Darò pertanto, mio malgrado, per quanto di mia competenza e come ennesimo esempio di leale collaborazione, disposizioni affinché non vengano frapposti ostacoli all'esecuzione di tale Tua esclusiva determinazione, non senza ribadirTi che continuerò a perseguire in tutte le competenti sedi giurisdizionali l'affermazione delle regioni di diritto che ho avuto modo di esporTi. Lo farò perché coerentemente e profondamente convinto delle mie ragioni e per evitare che la Tua decisione per il caso Open Arms costituisca un pericoloso precedente per tutti coloro che potranno ritenere normale individuare il nostro Paese come unico responsabile dell'accoglienza e assistenza di tutti i minori non accompagnati (o presunti tali) presi a bordo in qualsiasi angolo del Mediterrano o del mondo. Lo farò, inoltre, perché animato dallo spirito di affermare la dignità del nostro Paese e delle istituzioni che lo rappresentano, che non può essere messa in discussione e irrisa da discutibili comportamenti di soggetti privati stranieri che, peraltro, dimostrano continuamente che mai si sognerebbero di lanciare simili sfide agli ordinamenti e alle istituzioni di altri paesi, meno che meno a quelli di propria nazionalità. Con altrettanta sincerità Ti rappresento il rammarico e la preoccupazione che tale Tua determinazione possa provocare una irreversibile ed onerosa presa in carico, per il nostro Paese, dell'assistenza di soggetti che, successivamente, potrebbe rivelarsi non dovuta. Ricambio con l'occasione i più cordiali saluti, Matteo Salvini".

  • Brescia, un altro cadavere nella centrale idroelettrica di Prevalle
    Notizie
    notizie.it

    Brescia, un altro cadavere nella centrale idroelettrica di Prevalle

    La scorsa estate fu trovato nella centrale idroelettrica in provincia di Brescia anche il cadavere di Jessica Mantovani

  • Morto il rapper Pop Smoke, ucciso durante una rapina a Los Angeles
    Notizie
    notizie.it

    Morto il rapper Pop Smoke, ucciso durante una rapina a Los Angeles

    Il rapper 20enne Pop Smoke è morto ucciso a colpi d'arma da fuoco nei dintorni di Los Angeles. Il ragazzo sarebbe rimasto vittima di una rapina.

  • Elisabetta Gregoraci in intimo fa impazzire i fan: la foto
    Notizie
    notizie.it

    Elisabetta Gregoraci in intimo fa impazzire i fan: la foto

    Elisabetta Gregoraci ha sedotto i fan con un sensuale scatto in lingerie e tacchi a spillo: la foto ha infiammato i social.

  • Asia Nuccetelli sempre più irriconoscibile: la foto con dedica della Mosetti
    Notizie
    Funweek

    Asia Nuccetelli sempre più irriconoscibile: la foto con dedica della Mosetti

    A sorprendere è la foto postata dall'ex stella di Non è la Rai. Nello scatto Asia Nuccetelli appare trasformata rispetto al GF VIP

  • Omicidio Sacchi, i messaggi vocali: “Tranquillo, gli leviamo tutti i soldi”
    Notizie
    notizie.it

    Omicidio Sacchi, i messaggi vocali: “Tranquillo, gli leviamo tutti i soldi”

    Sul caso dell'omicidio di Luca Sacchi sono emersi dei messaggi vocali esclusivi di Paolo Pirino e Valerio del Grosso.

  • Ferrari F40 in fiamme a Monaco: colpa dell’auto o del proprietario?
    Notizie
    Motori Magazine

    Ferrari F40 in fiamme a Monaco: colpa dell’auto o del proprietario?

    Un'altra Ferrari F40 ha preso fuoco in mezzo alla strada fra gli sguardi sgomenti dei passanti di Monaco: la colpa questa volta non è dell'auto.

  • Morte Flavio Bucci, il toccante ricordo di Barbara D’Urso sui social
    Notizie
    notizie.it

    Morte Flavio Bucci, il toccante ricordo di Barbara D’Urso sui social

    Anche Barbara D'Urso ha voluto ricordare con un messaggio sui social l'attore Flavio Bucci, la cui morte è avvenuta lo scorso martedì 18 febbraio.

  • Luigi Di Maio e Virginia, bacio appassionato: la foto
    Notizie
    notizie.it

    Luigi Di Maio e Virginia, bacio appassionato: la foto

    Luigi Di Maio e Virginia Saba si sono scambiati baci a dir poco bollenti in un parco pubblico di Roma.

  • Morta Marina Aiardi: ha lottato a lungo contro un male incurabile
    Notizie
    notizie.it

    Morta Marina Aiardi: ha lottato a lungo contro un male incurabile

    Addio a Marina Aiardi, morta a causa di una malattia che non aveva speranza di cura: lascia il marito e due figli.

  • Chi è Stefano Ferri: curiosità sullo scrittore e imprenditore
    Notizie
    DonneMagazine

    Chi è Stefano Ferri: curiosità sullo scrittore e imprenditore

    Stefano Ferri, scrittore di successo, è famoso anche perché da anni indossa solo ed esclusivamente abiti da donna.

  • Feltri: “I discorsi delle sardine come quelli degli ubriachi”
    Notizie
    notizie.it

    Feltri: “I discorsi delle sardine come quelli degli ubriachi”

    Ospite a Fuori dal Coro Vittorio Feltri, il direttore di Libero, ha lanciato un attacco alle sardine: i loro discorsi sono come quelli degli ubriachi.

  • Coronavirus, quanti morti a oggi? Il bilancio aggiornato
    Notizie
    notizie.it

    Coronavirus, quanti morti a oggi? Il bilancio aggiornato

    Il bilancio dei morti per coronavirus si aggrava di giorno in giorno: anche un italiano è risultato positivo ai test.

  • Aerei si scontrano in volo e precipitano: 4 morti in Australia
    Notizie
    notizie.it

    Aerei si scontrano in volo e precipitano: 4 morti in Australia

    Due aerei si scontrano in volo e precipitano a poca distanza dall'aeroporto di Vittoria, in Australia: quattro persone hanno perso la vita.

  • Chi è Mauro Icardi: vita privata e curiosità del calciatore
    Notizie
    DonneMagazine

    Chi è Mauro Icardi: vita privata e curiosità del calciatore

    Chi è il calciatore argentino Mauro Icardi: i dettagli sulla sua carriera e la turbolenta vita privata con la modella Wanda Nara.

  • Eros Ramazzotti: la nuova fidanzata è Valentina Bilbao? La smentita
    Notizie
    notizie.it

    Eros Ramazzotti: la nuova fidanzata è Valentina Bilbao? La smentita

    Eros Ramazzotti è stato sorpreso con Valentina Bilbao sotto il sole di Miami. I due stanno insieme?

  • Nuova Fiat Panda, la piccola italiana darà vita a 4 differenti modelli
    Notizie
    motor1

    Nuova Fiat Panda, la piccola italiana darà vita a 4 differenti modelli

    A dirlo è stato il presidente della Casa torinese Olivier François in un’intervista nel quale ha parlato del futuro del brand

  • Salone di Ginevra 2020, Dacia arriva con la sua prima elettrica
    Notizie
    motor1

    Salone di Ginevra 2020, Dacia arriva con la sua prima elettrica

    Sarà però una concept e prefigurerà quella che la Casa chiama l’auto elettrica più accessibile del mercato

  • Crimi su Renzi: "Ennesima pagliacciata tv di chi ha paura"
    Notizie
    Adnkronos

    Crimi su Renzi: "Ennesima pagliacciata tv di chi ha paura"

    "Stasera abbiamo assistito all'ennesima pagliacciata in tv da parte di chi ha paura e cerca costantemente la fuga. In ogni squadra la lealtà e l'affidabilità contano più di ogni altra cosa. Si deve sapere su chi si può contare: chi cambia idea a giorni alterni o cerca sistematicamente la provocazione, è inaffidabile. Non è possibile accettare ricatti e minacce di sfiducia ad un nostro ministro da chi dice di stare in maggioranza. Non è possibile prendere in giro gli italiani. Se qualcuno vuole uscire da questo governo ha il dovere di dirlo senza nascondersi dietro la minaccia di una sfiducia individuale a un ministro. Chiarisca se si ritiene parte di una maggioranza o se invece sta con Berlusconi, Salvini e Meloni, visto che continua a votare con le opposizioni". Lo scrive il capo politico pro tempore del M5S Vito Crimi in un post su Facebook. Per Crimi "non è di teatrini che il Paese ha bisogno. "Distrazioni, litigi e sparate non ci interessano - si legge ancora nel post - Ogni giorno siamo impegnati a rispondere alle reali esigenze degli italiani. Ogni giorno siamo al lavoro per abbassare ancora di più le tasse, per aumentare i salari, per una giustizia più rapida ed efficace, per un ambiente più sano, per garantire la più ampia sicurezza ai cittadini, e molto, molto altro. L'Agenda 2023 del Governo è un progetto condiviso di azioni concrete per il Paese, che dà continuità ai buoni risultati che abbiamo raggiunto fino ad oggi. Fatti, non parole: è di questo che ha bisogno l'Italia".

  • Baby padre smentisce la prof: "Sesso quando avevo 13 anni"
    Notizie
    Adnkronos

    Baby padre smentisce la prof: "Sesso quando avevo 13 anni"

    "Il primo rapporto l'ho avuto quando avevo 13 anni, non ricordo il giorno esatto ma era il giugno del 2017". Il ragazzo, oggi sedicenne, lo ha riconfermato, nascosto dietro un paravento, nell'aula del Tribunale di Prato dove la donna di 32 anni, con cui ha avuto una relazione, lo stava ascoltando. E il rapporto amoroso sbocciò durante le ore di ripetizioni che la donna impartiva al ragazzino e da cui è nato un bambino nell'agosto del 2018.  La 32enne è a processo per violenza sessuale su minore e violenza sessuale per induzione insieme al marito, suo coetaneo, accusato di alterazione di stato civile per aver riconosciuto un figlio che sapeva non essere suo, come sostengono i pm Lorenzo Gestri e Lorenzo Boscagli.  Il processo, ieri, riferisce 'La Nazione', è ripreso con la testimonianza del baby padre. A volerlo risentire, nonostante l'incidente probatorio dell’aprile scorso, è stato il collegio dei giudici che ha voluto puntualizzare i fatti avvenuti il 21 giugno del 2017, data in cui si sarebbe consumato il primo rapporto sessuale fra i due come emergerebbe da alcune conversazioni su Whatsapp. La donna e l'adolescente non si vedevano da circa un anno, da quando la famiglia del giovane, assistita dall'avvocato Roberta Roviello, ha presentato denuncia mettendo in moto l'inchiesta. E ieri erano tutti riuniti nella stessa aula: l’imputata, il marito, il ragazzo e i suoi genitori.  Il minorenne è stato sentito in modalità protetta nascosto dietro un paravento di fortuna e ha risposto solo alle domande dei giudici. Il 16enne ha ribadito di aver iniziato la relazione quando aveva ancora 13 anni al contrario di quello che sostiene la difesa. L’imputata ha sempre smentito questa circostanza datando l’inizio della relazione al novembre 2017, quando il ragazzo aveva appena compiuto 14 anni.  Il minorenne, però, è apparso sicuro e le sue dichiarazioni sono state ritenute dettagliate e ben circostanziate anche se non ricordava il giorno preciso del primo rapporto. La questione di datare con esattezza il primo rapporto sessuale è importante perché potrebbe alleggerire o aggravare la posizione dell’imputata, difesa con il marito dagli avvocati Massimo Nistri e Mattia Alfano.  L’udienza è durata poco più di due ore e il ragazzo insieme ai familiari è stato fatto passare da una uscita secondaria in modo da non incontrare la donna. La coppia, invece, come sempre presente al processo, è arrivata e ha lasciato il tribunale unita. Il dibattimento è alle battute finali. La prossima settimana sarà sentito il neuropsichiatra bolognese Renato Ariatti, incaricato dal tribunale di effettuare una valutazione sulle condizioni psichiche della donna. Nella relazione, già depositata, il professore, che in passato ha seguito il caso di Annamaria Franzoni, la mamma di Cogne, ha ritenuto l’imputata "capace di intendere e volere" sottolineando come non sia "una pedofila" ma che sia stata attratta solo dal quel ragazzino in particolare. La sua perizia sarà messa a confronto con quella del consulente della difesa. La discussione è prevista a marzo. L'imputata è agli arresti domiciliari da undici mesi.

  • Bugo: “Non penso che farò pace con Morgan”
    Notizie
    notizie.it

    Bugo: “Non penso che farò pace con Morgan”

    Per Bugo ci sarà la possibilità di tornare a fare pace con Morgan? Il cantante parla di "amarezza sanremese"

  • Grande Fratello Vip si allunga fino ad aprile: i motivi
    Notizie
    notizie.it

    Grande Fratello Vip si allunga fino ad aprile: i motivi

    Il Grande Fratello Vip 4 sta riscuotendo un grande successo di pubblico, tanto da allungare le proprie puntate fino ad aprile

  • Noleggio lungo termine auto usate: le offerte 2020
    Notizie
    notizie.it

    Noleggio lungo termine auto usate: le offerte 2020

    Tutti i vantaggi derivati dalla scelta di noleggiare a lungo termine un' automobile usata piuttosto che comprarne una: le offerte del 2020.

  • Arrestato fratello della vedova Schifani: accusa è di associazione mafiosa
    Notizie
    notizie.it

    Arrestato fratello della vedova Schifani: accusa è di associazione mafiosa

    Associazione mafiosa, organizzazione di attività estorsive, mantenimento degli affiliati detenuti: arrestato il fratello della vedova Schifani.

  • Caso Saguto: chiesti 15 anni ex giudice 'quadro desolante, sistema perverso'/Adnkronos
    Notizie
    Adnkronos

    Caso Saguto: chiesti 15 anni ex giudice 'quadro desolante, sistema perverso'/Adnkronos

    (dall'inviata Elvira Terranova) - "Un quadro desolante" in cui gli imputati "si devono vergognare a vita" anche "se verranno assolti". Usa parole durissime il pm Maurizio Bonaccorso, concludendo la requisitoria nel processo sul cosiddetto 'cerchio magico' di Silvana Saguto, l'ex Presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo. E' il Procuratore capo di Caltanissetta in persona, Amedeo Bertone, ad avanzare, poco prima dell'una, le richieste. Esemplari. Quindici anni e dieci mesi per Silvana Saguto, ritenuta fino a pochi anni fa la paladina dell'antimafia, ma anche per il marito Lorenzo Caramma, per il quale ha chiesto nove anni e 11 mesi di carcere. Prima di chiudere l'udienza, il pm Bonaccorso ha anche annunciato al Tribunale che chiederà la trasmissione degli atti alla Procura per falsa testimonianza per una decina di persone, tra cui il giudice Daniela Galazzi. "Emergono fatti di una gravità inaudita", ripete Bonaccorso durante la mattinata mentre spiega alcuni dei reati contestati ai quindici imputati. Quello che viene fuori, secondo la Procura, "è un quadro desolante con pubblici ufficiali che hanno tradito la loro funzione. E tra loro ci sono magistrati, colonnelli, il tutto per il perseguimento di interessi privati''.  Silvana Saguto, che oggi ha preferito non venire, è accusata di numerosi reati, tra i più gravi l'associazione a delinquere, l'abuso d’ufficio e la corruzione. Chiesti dodici anni e tre mesi per l’avvocato Gaetano Cappellano Seminara, il “re” degli amministratori giudiziari, che lascia l'aula bunker del carcere Malaspina di Caltanissetta senza volere dire niente. Undici anni e 10 mesi sono stati chiesti, poi, per un altro dei protagonisti del 'cerchio magico', il professor Carmelo Provenzano, molto vicino alla ex giudice. Secondo la Procura, avrebbe anche scritto la tesi di laurea del figlio di Silvana Saguto. E poi avrebbe persino pagato il suo rinfresco. Due anni e sei mesi sono stati chiesti per il giudice Lorenzo Chiaramonte, che faceva parte della sezione presieduta da Saguto, e ancor, due anni per il giovane avvocato Walter Virga, figlio del magistrato Tommaso Virga. Saguto aveva scelto proprio il ragazzo per affidargli un immenso patrimonio sequestrato. "Per le amministrazioni giudiziarie sotto la guida dell'ex presidente della sezione Misure di prevenzione di Palermo Silvana Saguto era la prassi inserire persone senza alcuna competenza, come si sente anche dalle stesse intercettazioni", accusa il pm Maurizio Bonaccorso. "Sono persone che non sanno dove mettere le mani - dice il pm- persone scelte in base all'amicizia o alla parentela". Sei mesi sono stati chiesti per il figlio della ex giudice, Emanuele Caramma mentre i pm sollecitano l'assoluzione "perché il fatto non costituisce reato" per l'anziano padre della imputata 'eccellente', Vittorio Saguto, oggi novantenne. Dieci anni e 11 mesi sono stati sollecitati per un altro amministratore giudiziario, Roberto Santangelo; sei anni per l'ex prefetto di Palermo Francesca Cannizzo; 4 anni e 4 mesi per il professore Roberto Di Maria; sempre 4 anni e 6 mesi per Calogera Manta, collaboratrice di Provenzano e 5 anni per Maria Ingrao, la moglie di Provenzano. Pena pesnate chiesta anche per un colonnello della Gdf, Rosolino Nasca. Infine, è stata chiesta l'assoluzione l'avvocato Aulo Gigante perché "il fatto non sussiste". Secondo l'accusa, Silvana Saguto, che ha sempre respinto le accuse, avrebbe "sfruttato e mortificato il suo ruolo di magistrato''. Ma, ha sempre sottolineato il pm Bonaccorso durante la lunga requisitoria ''è sbagliato parlare di processo all'antimafia''.  Non risparmia nessuno degli imputati, il pm Bonaccorso. "Non so come finirà, magari Nicola Santangelo e Carmelo Provenzano verranno assolti, ma per questa vicenda dovranno vergognarsi a vita", dice prima di chiudere la requisitoria. Parlando dei due imputati, spiega: "i due, con una lettera, decisero di trasferire a Castellammare del Golfo un ragazzo che lavorava alla Motor oil di Caltanissetta, Andrea Repoli, mandando a 250 chilometri di distanza un giovane che percepiva 800 euro al mese- spiega -Lo scopo era quello di metterlo con le spalle al muro e poi licenziarlo per giusta causa". Secondo la Procura, l'ex giudice Saguto "era la figura centrale di un vincolo associativo stabile" composto dalla stessa Saguto, da Carmelo Provenzano e Nicola Santangelo", rispettivamente docente e coadiutore giudiziario e amministratore giudiziario. "La prova del vincolo associativo stabile - dice il magistrato, seduto accanto al Procuratore Amedeo Bertone e alla pm Claudia Pasciuti- emerge dalla frequenza dei rapporti dei soggetti". Adesso la parola passa alle parti civili e subito dopo alle difese dei quindici imputati. La sentenza dovrebbe essere emessa a metà maggio.

  • Lecce, armi e 530 kg di droga in casa: arrestato
    Notizie
    Askanews

    Lecce, armi e 530 kg di droga in casa: arrestato

    Lo stupefacente trasportato dall'Albania