Salvini a Conte: più che avvocato del popolo oggi è stato pm...

Bac

Roma, 20 ago. (askanews) - "Più che da avvocato del popolo oggi Conte ha parlato da pubblica accusa... Mi aspettavo che disegnasse l'Italia da qui a 30 anni, non che dipingesse il ministro dell'Interno come il più pericoloso avversario della democrazia...". Così Matteo Salvini, nel Transatlantico del Senato, replica a Giuseppe Conte. "Oggi ha detto che autonomia, flat tax, erano quasi fatte.. Capperi, nessuno se ne era accorto...". E ancora, sulle critiche rivoltegli dal premier per l'ostentazione di simboli religiosi: "Io mi ricordo Conte da Vespa con padre Pio...".