Salvini contro Carola Rackete da Fabio Fazio: “Il mondo al contrario”

salvini carola rackete fabio fazio

La presenza di Carola Rackete in televisione, ospite del conduttore Fabio Fazio, ha scatenato non poche polemiche tra gli oppositori della capitana, a partire da Matteo Salvini. Già prima della discussa puntata di Che tempo che fa di domenica 24 novembre, il leader della Lega aveva espresso contrarietà, dichiarando che la comandante non dovrebbe trovarsi davanti alle telecamere del piccolo schermo, bensì in carcere.

Salvini, Carola Rackete e Fabio Fazio

“Accolta in TV con tutti gli onori, a spese degli italiani, una che dovrebbe stare in galera… Roba da matti”, si legge sulla pagina Facebook del segretario della Lega. Matteo Salvini contrappone ai suoi oppositori (alcuni storici, come Carola Rackete e Fabio Fazio, altri più recenti, ovvero le sardine) la giornalista Oriana Fallaci. “Lasciamo la tedesca speronatrice di navi militari alla sinistra e al governo clandestino. Noi stiamo con l’Italia e con Oriana, e non molliamo!”, conclude.

Una posizione ribadita anche nella serata del 24 novembre, attraverso un altro intervento sui propri canali social: “Giusto tenere agli atti, per la serie ‘il mondo al contrario‘: sulla TV pubblica, pagata da tutti, è andata in onda, accolta con tutti gli onori, una che se ne è infischiata delle nostre leggi e ha speronato una motovedetta della Guardia di Finanza, rischiando di ammazzare gli occupanti”.

Giorgia Meloni contro Carola Rackete

Dura condanna anche da parte di Giorgia Meloni, che tramite Twitter ha esposto “le domande che Fazio non farà mai a Carola Rackete: il ministro tedesco le ha detto di sbarcare tutti in Italia? La Francia ha negato i suoi porti? Sa che ha sbarcato anche tre presunti torturatori? Voleva ammazzare gli agenti della Guardia di Finanza?”.