Salvini contro il nuovo governo: “L’onore viene prima dei Ministeri”

Salvini nuovo governo

Matteo Salvini “non molla” e non si arrende davanti alla nascita del nuovo governo, annunciando un’opposizione dura dalle piazze alle aule del Parlamento. Mentre nel Salone delle Feste del Quirinale si svolgeva il giuramento del Conte bis, tramite i propri canali social il leader della Lega ha attaccato il “governo delle poltrone e dei poteri forti”.

Salvini sul nuovo governo

“Il governo delle poltrone, dei riciclati e dei poteri forti europei non avrà vita lunga”, esordisce Matteo Salvini su Twitter commentando l’insediamento del nuovo governo. L’ormai ex ministro dell’Interno annuncia “opposizione in Parlamento, nei Comuni e nelle piazze, poi finalmente si vota e si vince! Io non mollo e non mollerò mai, amici. Per me l’onore viene prima dei Ministeri“.

“Conte bis? No, Monti bis”

Ai microfoni di Radio Anch’io, Salvini ha definito quello che si è appena insediato a Palazzo Chigi non un Conte bis ma un “Monti bis, nato a Bruxelles e con un ministro dell’Economia che arriva direttamente da Bruxelles”. Ma anche “con un ministro dell’Istruzione che vuole ripartire dalla tassa sulle merendine, ma poca esperienza sui temi”. Sottolineando ancora una volta che “la Lega è il primo partito”, ha ricordato la manifestazione del 19 ottobre a Roma, oltre a Pontida il 15 settembre: “Saremo in piazza con le famiglie, non con i centri sociali”.

“Sono contento della scelta fatta [facendo cadere il governo, ndr], ha concluso. “C’era un governo bloccato e litigioso. Ho deciso di mettere il destino nelle mani del popolo italiano. Qualcuno ha preferito il gioco delle poltrone. Possono scappare, ma prima o poi si vota“.