Euro, Salvini: "Non è tema di attualità oggi"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

“Più salute e meno tasse, più rimpatri e meno burocrazia, più cantieri e meno sprechi, responsabilità e rispetto nei confronti delle future generazioni, orgoglio di essere italiani. Ottimo punto di partenza, nel nome dell’efficienza, della trasparenza e del cambiamento. La Lega c’è”. Così il leader della Lega Matteo Salvini, commentando il discorso del premier Mario Draghi in Senato.

"L'Euro? Non è tema di attualità oggi" dice poi Salvini, ospite di SkyTg24. "Qualcuno ora in tv si domanda se l'euro ci sarà per la storia dell'uomo? No, pensano alla salute, lascio agli accademici le dissertazioni sull'euro", sottolinea.

"Sto sul concreto, lascio ad altri la filosofia: meno tasse, più cantieri, più rimpatri, più salute, questo mi porto dietro dal discorso di Draghi. Lasciamo ad altri le dissertazioni di principio sulle monete", ribadisce il leader della Lega.

Draghi, nelle comunicazioni in Aula al Senato per il voto di fiducia, ha detto che "sostenere questo governo significa condividere l’irreversibilità della scelta dell’euro, significa condividere la prospettiva di un’Unione Europea sempre più integrata che approderà a un bilancio pubblico comune capace di sostenere i Paesi nei periodi di recessione".