Salvini dimesso dopo un malore a Trieste

Matteo Salvini assente alla cerimonia di oggi a Trieste dove si sono svolti i funerali degli agenti uccisi durante la sparatoria in questura. Il leader della Lega ed ex ministro dell'Interno si è dovuto fermare in ospedale a Monfalcone per un controllo poco dopo essere sbarcato dall'aereo a Ronchi dei Legionari. Salvini ha accusato un lieve malore provocato da una colica renale. Non è stato necessario il ricovero ed è stato dimesso intorno alle 13.

"Il senatore Matteo Salvini ha avuto una colica mentre si recava al funerale dei poliziotti a Trieste. Dopo esami, antidolorifici e controlli è stato dimesso e le sue condizioni non destano preoccupazioni. Salvini è enormemente dispiaciuto per non aver potuto partecipare alla cerimonia per Pierluigi e Matteo, e conferma gli appuntamenti di oggi e domani in Umbria", spiega una nota della Lega.

Matteo Renzi, fresco di duello televisivo con il suo omonimo leghista, ha mandato "un abbraccio a Matteo Salvini e l'augurio di rimettersi in forma presto". Su Twitter il capo di Italia Viva augura un pronto ristabilimento al leader della Lega "per tornare a litigare subito, naturalmente".