Salvini: governo è litigio continuo, non possono stare a lungo

Pat

Bologna, 24 gen. (askanews) - Da lunedì penso che cambieranno molte cose, quando la Lega vincerà in Emilia-Romagna e in Calabria "cambieranno molte cose". Anche perché dentro al governo "è un litigio continuo" e "non puoi andare contro corrente e il volere degli italiani troppo a lungo". Ne è convinto il leader della Lega Matteo Salvini, oggi a Bologna per l'ultimo giorno di campagna elettorale.

"Chi vince le elezioni lo decidono i cittadini - ha detto Salvini -. Io ho delle sensazioni straordinarie, sia in Emilia-Romagna che in Calabria. Da lunedì penso che cambieranno molte cose perché il Pd e Grillo raccoglierà nelle urne quello che ha seminato in questi mesi, ovverosia poco". Poi "il governo deciderà se rimanere chiuso nel palazzo e attaccato alla poltrona o prendere atto del fatto che l'Italia chiede altro".

"Fra ieri e oggi - ha proseguito - è un litigio continuo, Renzi contro Buonafede, Di Maio che si dimette, Zingaretti che preannuncia scioglimenti di partiti. A Roma i consiglieri dei Cinquestelle che votano contro la Raggi sui rifiuti e se ne vanno due parlamentari al giorno. Mi domando come un governo così messo possa aiutare l'Italia e gli italiani".