Salvini: "Incontro con Conte? Sia inizio di una collaborazione"

webinfo@adnkronos.com

"Quantomeno ci hanno ascoltato... Certo, quando il ministro dell'Economia ci dice che non ci sono soldi per il decreto di marzo dopo tutte le richieste arrivate dai medici, dai lavoratori autonomi, dalle partite Iva... Mentre l'Europa spende miliardi, noi ci dobbiamo sentirci i dire che a marzo soldi non ci sono...''. Lo ha detto Matteo Salvini al termine di un lungo vertice a Palazzo Chigi tra governo e opposizioni sull'emergenza Covid-19 in uno speech in piedi, mascherina al collo, accanto a Giorgia Meloni e Antonio Tajani.  

''Abbiamo fatto presente al governo che esiste un Parlamento, esistono i cittadini italiani, le imprese, i lavoratori. Dopo giorni che sapevamo quello che facevano leggendo i giornali o in diretta Facebook, oggi - ha spiegato ancora Salvini - ci hanno ascoltato... Noi vogliamo collaborare, ognuno ha portato le sue idee. Diciamo che quanto meno stasera le notizie le abbiamo sentite dai ministri e non in tv. Che sia l'inizio di un percorso che vede tutti insieme a collaborare perché l'Italia ha bisogno di questo''. ''Ci hanno detto che ci coinvolgeranno per la stesura del cosiddetto decreto di aprile'', ha aggiunto.