Salvini insultato da uno straniero a Pescara: “Grande pezzo di m…”

salvini pescara

Matteo Salvini ha raggiunto l’Abruzzo e in particolare la città di Pescara: mentre si trovava in giro per le vie del capoluogo, però, è stato insultato da uno straniero. Moltissime persone si sono avvicinate al leader leghista per chiedere un selfie o semplicemente per porgere gli auguri di Natale. Ma non è mancata nemmeno una critica. Infatti, uno straniero si è avvicinato al leader della Lega e lo ha insultato al punto che si è reso necessario l’intervento della sicurezza.

Matteo Salvini insultato a Pescara

Il leader della Lega ha fatto un giro nella zona del mercato di Portanuova ed è stato preso di mira da un cittadino abruzzese. Matteo Salvini, infatti, si trovava a Pescara quando un ragazzo straniero si è avvicinato e lo ha insultato. Con un fare ironico avrebbe esordito con una stretta di mano dicendo: “Complimenti, hai vinto”. Poi, però, ha cambiato i toni: “Grande pezzo di m***a”. Seguono una serie di insulti al leader leghista che viene poi protetto dagli uomini della sicurezza.

Poco distante, però, la polemica è proseguita con una decina di giovani, forse assimilabili alla Sardine. Questi ragazzi hanno iniziato a inneggiare contro Matteo Salvini dicendo: “Basta con la politica dell’odio“. Infine, come di consueto hanno iniziato a intonare le note di Bella Ciao, ma sono stati immediatamente incalzati dai sostenitori leghisti che si erano accalcati attorno all’ex ministro. I cittadini di Pescara, infatti, chiedevano aiuto al leghista perché la città “fa schifo”.