Salvini: “Io sindaco di Milano? Mi piacerebbe, ma prima torno al governo”

salvini sindaco milano

Ha lasciato il Viminale ma già guarda al palazzo del Comune. “Prima o poi mi piacerebbe fare il sindaco di Milano” ha dichiarato Matteo Salvini ospite ad Agorà su Rai3. Prima però, precisa, “conto di tornare al governo”.

Salvini sindaco a Milano o Roma?

Diversa la situazione se si parla della capitale. A chi gli chiede se intende presentarsi come candidato del centrodestra per sostituire Virginia Raggi, il segretario della Lega risponde: “Ci sarà un romano o una romana che può fare il sindaco! Io sono di Milano, cosa c’entro a Roma? Ci sono tante persone che si stanno mettendo a disposizione e sono contento. Non faccio nomi perché lavoriamo al progetto”. La discussione si è quindi spostata sul capoluogo lombardo, attualmente amministrata dalla giunta del dem Beppe Sala. “Mi piacerebbe essere sindaco di Milano prima poi, ma prima voglio tornare al governo e finire quello che ho cominciato” ha spiegato Salvini.

I dubbi su Moscopoli

Dopo le dichiarazioni rilasciate la sera precedente durante Porta a porta, Salvini è tornato a commentare l’inchiesta di Report sui rapporti tra il leader della Lega e l’oligarchia russa, a partire da Malofeev. “L’Italia vera ha altri problemi, non chi incontrò Salvini anni fa” taglia corto. L’ex ministro ha poi messo in discussione la registrazione diffusa da BuzzFeed sull’incontro all’hotel Metropol: “Non sarebbe la prima e unica volta che un audio viene montato e smontato. C’è un’inchiesta, facciamo lavorare i giudici, ma io voglio delle prove”.