Salvini: "Lockdown sarebbe un disastro per l'Italia"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Chiusura totale? Sarebbe un disastro, non tanto per Conte (cosa ha fatto per sei mesi?) ma soprattutto per gli italiani. Bisogna lavorare per evitarlo, a ogni costo, tra le altre cose con cure e tamponi a casa. Tra una ventina di minuti lo dirò in Senato, seguite in diretta". Così Matteo Salvini ha anticipato su Twitter i contenuti del suo intervento al Senato dopo l'informativa del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sull'ultimo Dpcm anti-Covid.

"La cura per il Paese non è l'ennesimo lockdown o la chiusura totale che sarebbe la sconfitta non tanto di Conte, di cui ci interessa poco, quanto dell'Italia e dell'economia italiana: dobbiamo fare di tutto per evitare un'altra chiusura", ha poi detto Salvini in Aula.

Per il leader della Lega bisogna "curare le persone a casa loro, usando tutti i mezzi e le terapie necessarie, anche quelle che non piacciono alle multinazionali del farmaco perché costano troppo poco".

"Non venite a dirci che nel nome del virus chiudete teatri e ristoranti e fate uscire dal carcere cinquemila delinquenti che tornano a casa loro -ha detto ancora Salvini-. L'abbiamo già provato e non funziona: gli italiani chiusi in casa, i delinquenti tranquilli a guardare le sue dirette su Raiuno".