Salvini: maggioranza litiga e governo in ritardo su Irpef e Ires

Rea

Roma, 29 giu. (askanews) - "La maggioranza litiga su Mes, Decreti sicurezza, caso Regeni, nomine, Stati generali, taglio delle tasse, scuola: il risultato che il governo in ritardo su Irpef e Ires. Il termine dei versamenti di saldi e acconti scade domani ma non c' ancora il DPCM con i venti giorni di proroga annunciati". Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.

"Imprese, artigiani, commercianti, professionisti, dipendenti e pensionati non possono essere trattati in questo modo indegno. Il governo pretende il rispetto delle scadenze ma il primo a non rispettarle. Serve la proroga a settembre come previsto dall'emendamento della Lega a prima firma Gusmeroli. Questo governo mette in pericolo l'Italia".