Salvini: meno stranieri in campionato e Nazionale più competitiva

Luc

Roma, 13 nov. (askanews) - "Io spero che ci si qualifichi ai mondiali. Detto questo faccio mie le parole dell'allenatore della Ternana: con un po' meno stranieri in campo nelle giovanili e nei campionati di A, B e C ci sarebbe una Nazionale più competitiva". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando con i cronisti a Montecitorio della partita di questa sera Italia-Svezia.

"Io rimpiango i tempi dei tre stranieri in campo - aggiunge - mi sembra che sia un diritto far crescere i nostri ragazzi giocando con un pallone, senza andare a recuperare un campione o mezze pippe dal resto del mondo". Alla domanda se non farebbe giocare Jorginho e Eder, il numero uno del Carroccio ha risposto: "Non faccio l'allenatore di calcio, ambisco a qualcosa di diverso. Se la normativa è questa per il momento è questa ma nella Nazionale italiana dovrebbero giocare gli italiani".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità