Salvini: "Mi ha chiamato Berlusconi, non sta benissimo ma ne uscirà"

·1 minuto per la lettura

Telefonata tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi. Dopo la decisione sul caso Gregoretti, che ha sancito il non luogo a procedere contro l’ex ministro dell’Interno "perché il fatto non sussiste", "mi ha chiamato Berlusconi, non sta benissimo ma ne uscirà, mi hanno fatto piacere i messaggi di tanti uomini e donne di chiesa, mentre da quelli che erano al governo con me zero" messaggi. Lo dice il leader della Lega a 'Un giorno da pecora' su Rai Radio 1. Poi Salvini fa sapere che sui messaggi di insulti ricevuti nei giorni scorsi ha incassato la solidarietà della sindaca di Roma, Virginia Raggi, "che ringrazio, mentre restano in silenzio Pd e M5S".

Quella tra Salvini e Berlusconi è stata una telefonata affettuosa, rendono noto fonti della Lega. "Fino a questo momento Salvini ha ricevuto molte telefonate o messaggi di solidarietà, anche per le minacce dopo la posizione della Lega a sostegno di Israele e della pacifica convivenza fra i popoli in quella terra martoriata: tra gli altri hanno contattato l’ex ministro dell’Interno Giorgia Meloni, Virginia Raggi, Antonio Tajani, Guido Bertolaso, sindaci e governatori, uomini e donne di legge, di Chiesa, d’impresa e di cultura", fanno sapere le stesse fonti.

Fonti del Campidoglio, in merito ad alcune ricostruzioni di stampa, precisano che sul caso Gregoretti la sindaca Raggi non ha mai contattato privatamente Matteo Salvini per esprimergli solidarietà. La sindaca ieri sera ha invece commentato un post Facebook dell'ex ministro che denunciava alcune minacce ricevute. E Salvini ha ringraziato privatamente Raggi con un messaggio Whatsapp.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli