Salvini: "Mi ha chiamato Mattarella, spero lo farà anche Conte"

webinfo@adnkronos.com

"Poco fa mi ha chiamato il presidente Mattarella". Lo ha detto Matteo Salvini, intervenendo a 'L'Aria che tira' su La7. "L'ho sentito - dice il leader della Lega - mi ha chiamato, è stato cortese, abbiamo discusso di come collaborare, di come aiutare l'Italia e noi abbiamo detto che abbiamo una marea di proposte da fare, che siamo disponibili a collaborare"."Migliaia di produttori, laboratori artigiani e imprenditori, domani venerdì 20 marzo devono pagare le tasse, è una riflessione che ho fatto anche al Presidente della Repubblica Italiana", aggiunge Salvini. "Possiamo a nome di milioni di lavoratori italiani chiedere di migliorare il decreto oppure chiedere di fare quelle cose che aiutano?", si domanda Salvini. "L'ho detto al presidente Mattarella e spero che mi aiuti a far capire al governo che domani ci sono milioni di Italiani che dovrebbero pagare le tasse, pagare l'F24". "Sto chiedendo la luna? Sto chiedendo di posticipare una scadenza prevista per domani", dice Salvini, che aggiunge: "Ho ribadito la nostra disponibilità a collaborare, ma per collaborare bisogna essere in due, io spero di essere chiamato anche questo pomeriggio dal presidente del Consiglio, di essere chiamato oggi". Poi, alla giornalista Merlino che gli dice come fonti del governo abbiano appena fatto sapere che il pagamento dei tributi previsto per domani verrà posticipato, Salvini replica: "E' una richiesta che facciamo da giorni, sono contento che veniamo ascoltati". Ci sarà quindi il via libera da parte della Lega al decreto? "Se mi tolgono lo svuota-carcere e mettono più soldi per precari, stagionali e autonomi allora se ne può parlare". "Stanotte - ricorda Salvini - la Bce ha messo 750 miliardi, allora possiamo investirne come italiani più di 25?".