Salvini nel caseificio con mascherina abbassata. I cobas: "Esempio pessimo"

Linda Varlese
·1 minuto per la lettura
Cobas (Photo: Facebook)
Cobas (Photo: Facebook)

“Nella giornata che segna 574 nuovi contagi e lascia intravedere una possibile seconda ondata di Covid-19, il Senatore Matteo Salvini - in visita in un caseificio - si scatta un selfie con la mascherina abbassata. In spregio alle norme anti Covid sui luoghi di lavoro”. E’ quanto si legge in una nota Cobas. “Un esempio pessimo che irride i protocolli di sicurezza nei luoghi di lavoro- dichiara Francesco Iacovone, del Cobas nazionale- non e’ accettabile che un Senatore della Repubblica pieghi le norme, mettendo a rischio i lavoratori, per la sua campagna elettorale. E che lo faccia dandogli risalto sui social. Da febbraio il sindacato si impegna ventre a terra per ottenere sicurezza e norme anti contagio- prosegue il rappresentante sindacale- abbiamo contato morti e malati, combattendo anche contro le fake news, che vedono Matteo Salvini come protagonista indiscusso. E queste manifestazioni incoscienti fanno male e rischiano di vanificare i nostri sforzi”. Conclude Iacovone: “Cogliamo l’occasione per riaffermare con forza l’importanza del distanziamento sociale, dell’uso della mascherina e del frequente lavaggio delle mani anche nei luoghi di lavoro. Troppo spesso focolai di contagio”

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.