Salvini: "Nessuna lite con Meloni, lavoriamo come non mai"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Litigi con Meloni? Lavoriamo insieme nel centrodestra come non mai e i risultati si stanno vedendo", dice Matteo Salvini, leader della Lega, ai microfoni della trasmissione '24 Mattino' su Radio 24.

"Stiamo sentendo sindaci e territori per la nostra proposta di Recovery Plan che faremo a gennaio, speriamo venga ascoltata dal governo", sottolinea ancora, continuando: Alle amministrative del 2021 "uniti si vince. Roma e Milano meritano qualche giorno di riflessione in più visto che le proposte abbondano. Ma questo non è litigare, questo è scegliere". Per Napoli Catello Maresca vi ha già detto sì? "Ci stiamo parlando, è un ottimo candidato, sta mettendo insieme un'ottima squadra. E' un magistrato, un uomo di legge anti-camorra che ha idee chiare su come rilanciare Napoli, alternative a De Luca e De Magistris: è un progetto molto interessante, che mi piace", risponde l'ex ministro dell'Interno.

"Di Renzi - continua parlando della maggioranza - non mi fido e non mi sono mai fidato, ma non si fidano gli italiani. Spiace che l'Italia perda settimane di tempo in queste beghe tra Conte, Renzi, Di Maio e Zingaretti, quando sulla scuola non si sa ancora cosa faranno i nostri figli il 7 gennaio. Su questo vorrei confrontarmi con Conte e Renzi".

E per quanto riguarda la scuola, "occorre stabilizzare gli insegnati precari e lavorare per l'aria condizionata nelle classi", dice ancora Salvini.

"Cancellare i decreti sicurezza in un momento drammatico come questo - aggiunge poi - espone l'Italia e i profughi veri a un rischio in più".