Salvini: no attenuanti per bastardi assassini di Trieste

Adm

Roma, 5 ott. (askanews) - Non ci possono essere attenuanti per il "bastardo, infame, assassino" che ha ucciso i due poliziotti a Trieste. Lo ha detto Matteo Salvini durante una diretta su Facebook. "E' un sabato che piange gli ennesimi servitori dello stato, due poliziotti a cui vanno le nostre preghiere".

Salvini ribadisce "l'impegno a lavorare perché tragedie come queste succedano sempre di meno" e attacca "l'assassino, l'infame, maledetto, volgare, bastardo" che ha ucciso i poliziotti. Poi aggiunge: "Problemi psichici? E' da ieri sera che le tv ci dicono 'eh, beh... insomma, aveva disturbi psichici'. Che questa non sia un'attenuante, chi toglie la vita in maniera così infame non merita nemmeno mezza attenuante. Speriamo che non venga fuori qualcuno dei pietisti a dire 'eh, però... insomma, aveva dei problemi'. C'è tanta gente che ha problemi ma non va in giro ad ammazzare".