Salvini: no a manovrine altrimenti faremo battaglia da soli

Mda

Milano, 25 lug. (askanews) - "Non è il momento di fare le cose a metà, delle mezze misure, delle manovrine. E poi andiamo a chiedere a Bruxelles se ce lo fanno fare. Abbassare le tasse e le famiglie non è un diritto ma un dovere di un governo che vuole bene agli italiani". Lo ha detto Matteo Salvini in un comizio a Golasecca, in provincia di Varese. E ha aggiunto: "Ce lo dicano subito, se la squadra è compatta con questo obiettivo va avanti. Altrimenti noi le idee ce l'abbiamo chiare, non abbiamo paura a fare battaglie solitarie".

"Mi rifiuto - ha detto Salvini - di fare una manovra economica se non ci sono miliardi di euro per i disabili e chi ha bisogno. non me ne frega dei vincoli europei, prima vengono gli italiani".