Salvini: no obbligo vaccinale, confronto con Draghi in settimana

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 4 set. (askanews) - "Mi confronterò con il presidente Draghi e su questo la Lega è assolutamente convinta e compatta". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, ribadendo la contrarietà del proprio partito all'ipotesi di obbligo vaccinale generalizzato. "Gli italiani stanno rispondendo senza obblighi, 40 milioni sono vaccinati, in Lombardia arriveremo entro fine settembre all'85% di persone che hanno fatto questa scelta, quindi paga più la scelta, la spiegazione e l'educazione rispetto alla costrizione e all'obbligo, al divieto e alla multa. È una posizione di tutta la Lega, condivisa con sindaci e governatori che ringrazio per il lavoro che stanno facendo e in questo la Lombardia è il modello per tutto il resto d'Italia. L'obbligo per tutti non esiste, anzi esiste in Turkmenistan e Tagikistan. A meno che qualcuno ne voglia seguire quel modello, continuiamo con la spiegazione e l'educazione" ha aggiunto.

Quanto al green pass "serve per i grandi eventi, per permettere alle attività di riaprire in sicurezza, però mi rifiuto di pensare al green pass in metropolitana la mattina a Milano. A San Siro ci sta, se uno vuole andare a vedersi la partita fa il green pass o il tampone altrimenti se la guarda da casa, stiamo insistendo per avere tamponi gratuiti soprattutto per alcune categorie, soprattutto i ragazzi i minorenni, cioè lo sport e il volontariato".

Salvini ha infine aperto alla possibilità di estendere l'obbligo di green pass, ma solo per alcune categorie: "Penso, ad esempio, alle case di riposo, alle strutture ospedaliere, ruoli più delicati possono prevederlo, però pensare ad esempio all'obbligo per tutto il pubblico impiego, anche per chi non ha che fare con i cittadini, mi sembra assolutamente sbagliato" ha concluso a margine di un appuntamento elettorale a Niguarda.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli