Salvini: non è il massimo un ministro degli Esteri senza partito

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 giu. (askanews) - "Con una guerra in corso, che spero finisca il prima possibile , avere un ministro degli esteri senza partito sicuramente per un paese importante come l'Italia non è il massimo della vita". Lo ha detto Matteo Salvini parlando a Rtl 102.5. "Non siamo noi a chiedere una poltrona in più o in mano, sicuramente che il ministro degli Esteri abbia fatto la scelta di mandare a quel paese il paese con cui è stato eletto, con una guerra in corso, solo in Italia poteva succedere".

Ha aggiunto Salvini: "Non metto il becco in casa altrui, anche perché i problemi degli italiani non sono se vince Conte o Di Maio, non essendo il derby Milan-Inter. Spero che le beghe dei 5 stelle non occupino le pagine dei giornali per settimane perché rallentano ovviamente tutto quello che bisogna fare".

Per esempio, ha detto, ci sono da prendere misure urgenti per aiutare i settori colpiti dalla siccità e "non vorrei che queste beghe - siccome il ministro dell'agricoltura è dei 5 stelle però Di Maio non è più dei 5 stelle - rallentassero la vita reale: le vacche non aspettano, i raccolti non aspettano".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli