Salvini: non ci posso essere milanesi dimenticati

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 14 set. (askanews) - "Ripartiamo dalle periferie. La Lega, il centrodestra e Luca Bernardo, a Milano come a Roma e come a Torino, ripartono dalle periferie e dai quartieri. Non ci possono essere milanesi dimenticati". È quanto ha affermato il leader della Lega, Matteo Salvini, in visita alle Case bianche di via Salomone 21, insieme con il candidato del centrodestra a sindaco del capoluogo lombardo, Luca Bernardo.

"Queste case non hanno servizi, ascensori e pulizia. È partito, grazie a Regione Lombardia, un lavoro di riqualificazione straordinaria che però si è subito bloccato per problemi burocratici. Quindi riportare al centro le periferie e non solo il salotto buono di cui si occupa e preoccupa il sindaco Sala" ha aggiunto.

"Ci sono due Milano che si confrontano al voto del prossimo 3 ottobre: la Milano a cui pensiamo noi che non dimentica nessuno, che comprende e cura tutti, e la Milano radical chic che si occupa di ius soli, Ddl Zan e Galleria Vittorio Emanuele" ha ribadito Salvini.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli