Salvini: per i giudici la separazione delle carriere

Mos

Roma, 7 ago. (askanews) - Il vicepremier Matteo Salvini, parlando questa sera a Sabaudia, ha rilanciato l'idea di una riforma della giustizia basata sulla "separazione delle carriere" tra la funzione giudicante e quella inquirente.

"Una riforma della giustizia fatta sulla certezza della pena", ha detto inoltre Salvini. "Se un giudice sbaglia paga come ogni altro dipendente pubblico", ha continuato il ministro dell'Interno. "Un paese civile - ha proseguito - ha un processo che inizia un giorno e finisce il giorno tal dei tali. E se un giudice non lo fa ne paga le conseguenze".