Salvini: pieni poteri? Ovviamente nel rispetto della Costituzione

Adm

Roma, 20 nov. (askanews) - La richiesta di "pieni poteri" di Matteo Salvini era stata fatta "ovviamente nel rispetto di quello che la Costituzione prevede". Lo ha detto il leader della Lega, durante la presentazione dell'ultimo libro di Bruno Vespa "Perché l'Italia diventò fascista".

Ha spiegato Salvini: "Io chiedo il mandato popolare, non chiedo di essere nominato monarca assoluto. Pieni poteri significava: non posso io vivere litigando tutti i giorni con Toninelli, Di Maio, ricordo consigli dei ministri di nove ore...".

Peraltro, ha aggiunto, "sarei l'unico aspirante dittatore che chiede le elezioni".