Salvini: "Porte Lega aperte per chi credeva nel M5S"

webinfo@adnkronos.com

"Gli italiani che credevano nel Movimento 5 Stelle hanno poco da festeggiare, per loro le porte della Lega sono aperte". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, a Napoli ospite del convegno organizzato da "Fino a prova contraria". Salvini ha spiegato di sentirsi "vicino agli elettori e ai militanti del Movimento 5 Stelle, che sono partiti per fare la rivoluzione e adesso si devono ingoiare Renzi, Boschi, Lotti, Gentiloni, Franceschini e D'Alema al governo, quindi hanno poco da festeggiare".  

Interpellato sulla manifestazione "Italia 5 Stelle" che si terrà domani e dopodomani a Napoli e in occasione della quale si celebreranno i 10 anni del Movimento 5 Stelle, Salvini ha spiegato che "hanno da festeggiare quelli che hanno salvato la poltrona, quindi Di Maio in primis". 

"In un Paese normale - ha continuato Salvini - un governo che non rappresenta l'Italia non sarebbe neanche nato e avremmo chiesto il voto agli italiani" ma "intanto - ha aggiunto - limitiamo i loro danni, che sull'immigrazione in un mese sono già tanti, e poi stiamo studiando per tornare al governo in maniera più coerente rispetto a quanto non fosse l'alleanza con il Movimento 5 Stelle, che veramente più lì conosco e più li evito".