Salvini: "Proporrò di far slittare il coprifuoco"

·1 minuto per la lettura
Salvini coprifuoco 23
Salvini coprifuoco 23

Matteo Salvini proporrà al Consiglio dei Ministri uno slittamento del coprifuoco alle 23. Dopo aver ottenuto riaperture graduali a partire dal 26 aprile, ora il governo dovrebbe consentire a bar ristoranti, cinema e teatri di rimanere aperti oltre l’orario attualmente fissato.

Salvini propone coprifuoco alle 23

Intervenuto su Radio24, il leader della Lega ha affermato di essere “a metà dell’opera sulle riaperture dopo aver ottenuto che valessero le regole della scienza”. Ha dunque fatto l’esempio di Madrid in cui bar e ristoranti rimangono aperti fino alle 23, motivo per cui ha affermato di voler chiedere all’esecutivo uno spostamento del coprifuoco. In questo modo si potrebbe consentire ai ristoratori di rimanere aperti anche a cena. Cosa che, come sottolineato anche dall’immunologa Antonella, Viola, non cambierebbe nulla dal punto di vista del contagio ma permeterebbe agli imprenditori di respirare.

Uno sforzo nel nome della libertà e della ripartenza è doveroso, lo chiede il buon senso. Speranza qualche ascolto ha iniziato a darlo“, ha aggiunto Salvini. Lo stesso si è anche espresso sulla proposta di sfiducia al ministro della Salute da parte di Fratelli d’Italia affermano che “preferisco ottenere risultati, con le mozioni non si ottengono le riaperture“.

Quanto invece alla vicenda Grillo e al video in cui il fondatore del Movimento Cinque Stelle ha preso le difese del figlio, ha affermato di non voler entrare in polemiche familiari pur capendo lo sfogo da pader. Politicamente al capo del M5S ha però chiesto coerenza: “Se si è garantisti, si è garantisti sempre“.