Salvini provoca le sardine: “Sapete che libro sto leggendo?”

Sardine Matteo Salvini

Matteo Salvini continua a parlare delle sardine. Intervistato dai giornalisti ai margini di un’iniziativa, il leader della Lega ha lanciato una nuova provocazione rivelando quale libro sta leggendo in questo momento.

Matteo Salvini provoca le sardine

Innanzitutto ha fatto presente che a suo parere non è la Lega che deve temere le mobilitazioni che le sardine stanno organizzando in tutta Italia bensì la sinistra. Una parte politica che a suo dire “non raduna nessuno e quindi ha bisogno di loro per riempire le piazze“. Ha ammesso di non essere per nulla preoccupato del loro successo, anzi è lui stesso che, sorridendo, le ha invitate a tutti i suoi prossimi appuntamenti elencando quelli imminenti.

Ha poi svelato il libro che ha iniziato a leggere, non specificando il titolo ma spiegando semplicemente che riguarda Mao. Mao Zedong con ogni probabilità, niente meno che l’ex Presidente del Partito Comunista Cinese. Promotore di un’alleanza con l’Unione Sovietica, l’uomo sviluppò durante la guida del suo paese un marxismo-leninismo noto come maoismo. Una lettura dunque relativa a qualcosa che è a lui opposto, cosa che strizza l’occhio agli avversari.

A chi gli ha chiesto se ha intenzione di andare in piazza con loro, lui ha affermato che nelle piazze va solo con la Lega. “Porterà i gattini?“, qualcuno ha domandato, con riferimento all’hashtag #gattiniconSalvini da lui lanciato in opposizione alle sardine. Tra le risate il leader del Carroccio ha ammesso che il dibattito faunistico che si è aperto in politica è surreale, soprattutto contando che siamo in un paese che sta vedendo a rischio due dei suoi più grandi colossi. Vale a dire Alitalia e Ilva.