Salvini querela commissario del Parco Nazionale dell'Appennino Lucano Val d'Agri - Lagonegrese

·2 minuto per la lettura
Salvini Giuseppe Priore
Salvini Giuseppe Priore

Per alcuni è stata solo una battuta goliardica, per altri – indipendentemente dal proprio credo politico – è stato un gesto di cattivo gusto difficile da perdonare. Così Matteo Salvini querela Giuseppe Priore, commissario del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri – Lagonegrese, che aveva pubblicato un fotomontaggio in cui il leader della Lega appare con le sembianze di un talebano.

Matteo Salvini querela Giuseppe Priore

Giuseppe Priore sul suo profilo Facebook avevo pubblicato un post in cui Salvini, con la barba lunga e alle spalle delle scritte arabe, viene paragonato a un talebano. Nell’immagine pubblicata si legge anche: “Questo è il mullah Ommemerd capo del talebani padani”.

Immediate le polemche e tanta l’indignazione da parte del diretto interessato, ma anche di leghisti e non solo. Priore, successivamente, ha rimosso il post, ma le critiche ormai erano all’ordine del giorno. La querela da parte di Salvini non si è fatta attendere.

A tal proposito, il commissario del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri – Lagonegrese, da La Siritide.it, ha dichiarato: “Ho rimosso il post poiché mi ero accorto che incuriosiva molto e ho evitato di alimentare un clima di partigianeria che, inevitabilmente, si era messo in moto. Io l’ho condiviso e mi sembrava uno dei tanti post simpatici che interpretava bene un certo sentimento nazionale. Però, evidentemente, la cosa è andata un po’ oltre ed è sfuggita di mano”.

Matteo Salvini querela Giuseppe Priore, l’annuncio del leghista

Pubblicando il post di Priore, nel quale si vede il volto di Salvini modificato affinché potesse essere paragonato a un talebano, il leader della Lega ha fatto sapere che il commissario lucano ha ricevuto una querela conseguente al suo gesto.

L’annuncio da parte di Matteo Salvini arriva sui social, dove si legge: “Commissario del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri – Lagonegrese, in Basilicata, nominato dall’ex ministro grillino Costa, vince una bella querela“.

Matteo Salvini querela Giuseppe Priore: gli altri fotomontaggi contro il leader della Lega

Oltre a Giuseppe Priore l’immagine di “Salvini-talebano” è stata condivisa anche da altri esponenti politici, come Claudio Mazzanti, assessore alla mobilità del Comune di Bologna. Anche in tal caso le polemiche non sono tardate ad arrivare, ma in un’intervista al quotidiano la Repubblica ha tenuto a sottolineare: “Io scusarmi? Ma neanche per sogno. Dimettermi? Ma scherza?”. Le scuse arrivano “quando penso d’avere torto”. Poi ha definito l’immagine una vignetta satirica “molto pesante, io non l’avrei fatta così, e infatti vedo che chi l’ha rilasciata ora l’ha ritirata”. Tuttavia, ha precisato: “Nasce in un contesto ben preciso”, cioè “quello di una Lega che difende gente che vuole intitolare piazze a Hitler. E di un Salvini che fino a pochi giorni fa non ci pensava nemmeno ad aiutare gli afghani”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli