Salvini: "Raggi ha sbagliato mestiere, prima si fa da parte meglio è"

webinfo@adnkronos.com

Virginia Raggi "ha sbagliato mestiere, può tornare a fare l'avvocato, può far la mamma, avrà tante doti ma non quella di fare il sindaco di Roma. Prima si farà da parte e meglio sarà per i romani". Lo ha affermato Matteo Salvini, ospite di 'Agorà su Raitre. Per il leader della Lega, la situazione dei rifiuti a Roma "sicuramente non è colpa dei marziani o della sfortuna. La Raggi è sindaco di Roma da più di tre anni, non so quanti amministratori dell'agenzia dei rifiuti ha cambiato, quanti assessori, quanti dirigenti, quanti funzionari, quanti consiglieri. C'era un piano rifiuti che è stato ignorato per tre anni: i rifiuti o li mangi, o li bruci, o li metti sotto terra, o li lasci in strada a Roma. Mi sembra che i romani e milioni di italiani e di cittadini del mondo che vengono a Roma si rendano conto del fatto che messa così male, ahimè perché ci vivo anch'io, Roma non lo è mai stata". 

"A Roma rischio emergenza sanitaria", allarme dei medici  

"E' chiaro -ha aggiunto- che se non hai il coraggio di parlare di impianti, di aumentare la raccolta differenziata, di assumere personale e di valorizzare i rifiuti, evidentemente la Raggi è una bravissima persona ma non è un ottimo sindaco".  

Salvini ha poi annunciato che "oggi pomeriggio sarò a Roma ad incontrare delle mamme all'uscita da scuola dei loro bimbi, perché ci sono rifiuti ovunque e roghi tossici, una situazione di allarme ambientale lanciata dai medici, dai presidi, dagli insegnanti e dalle mamme che merita tutta l'attenzione del mondo".  

Marino: "Usate il mio piano se non avete idee migliori"  

Ama, l'ira dell'ex cda Ranieri: "Azienda umiliata"