Salvini,Renzi: dimissioni doverose ma lasciamo in pace il figlio

Pol/Tor

Roma, 31 lug. (askanews) - "Chiediamo le dimissioni di Salvini non per suo figlio, ma per i russi, per i 49 milioni, per l'odio social e per la lacerazione sociale, per l'insicurezza che produce ogni suo intervento, perché non è un ministro ma un influencer. Noi chiediamo le dimissioni di Salvini per questi motivi. Ma lasciamo stare suo figlio. Dimostriamo ai populisti che noi siamo civili, che noi non educhiamo all'odio, che noi semplicemente non siamo come loro". Lo sottolinea, in un post su Facebook, l'ex premier del Pd Matteo Renzi.