Salvini: riaprire se lo dicono i dati. Non faccio schedina

·1 minuto per la lettura
featured 1269165
featured 1269165

Palermo, 10 apr. (askanews) – “Noi non facciamo la schedina del totocalcio, noi ci appelliamo alla scienza. Quando la scienza impone una chiusura è giusto chiudere, quando gli stessi dati scientifici come accade fortunatamente da giorni e giorni dicono che calano i ricoveri e quindi la situazione torna più tranquilla, se la scienza vale quando si passa al rosso, la stessa scienza deve valere quando si passa al giallo e si riapre”. Lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini rispondendo ai cronisti stamani a Catania.

“Per la stagione turistica con una riapertura totale spero che il 2 giugno sia la data indicata, però già da settimana prossima se c’è mezza Italia in condizione tranquilla e fuori dal rischio con cautela e prudenza tornare a bere un caffè al bar, tornare a fare una lezione singola in palestra, tornare in un centro sportivo o in un istituto culturale penso sia il modo migliore per riavvicinarci alla vita”.