Salvini: "Riformulare la legge sull'aborto non è una priorità"

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Matteo Salvini, leader della Lega, spesso critico e conservatore sul tema dell’aborto, sembra essersi ammorbidito. Il capo del Carroccio non crede che sia una priorità dover riformulare la legge sull’aborto.

Aborto, Matteo Salvini fa un passo avanti:”Riformulare la legge non è una priorità”

Già ne aveva parlato Giorgia Meloni stupendo tutti, ma adesso anche Matteo Salvini si unisce al coro ed in quel di Milano ha dichiarato: “Per quello che mi riguarda azzerare o riformulare la legge 194 non è una priorità“. Poi ha continuato dicendo: “Semmai va implementata aiutando i centri per la vita, ma l‘ultima parola spetta sempre e comunque alla donna. Non penso che la priorità per gli italiani in questo momento sia cancellare la legge sull’aborto e io non sarei d’accordo se qualcuno lo proponesse“.

E sull’Ungheria?

Nonostante il numero 1 della Lega si sia mostrato molto aperto, i giornalisti presenti alla sua conferenza stampa hanno incalzato con domande sull’Ungheria. Salvini non è mai stato troppo critico nei confronti di Orban e nel mese di agosto 2022 aveva anche affermato: “Sulla famiglia il mio modello è l’Ungheria“. E in tema di aborto dopo la controversa legge ungherese che prevede l’ascolto obbligatorio del battito del cuore del feto? Salvini non dice nulla, ma risponde solo: “L’Ungheria ha appena rieletto il suo presidente del Consiglio, hanno votato gli ungheresi. Quando la gente vota, noi rispettiamo il voto. Spero che altri rispettino il voto degli italiani”.