Salvini: romani non devono pagare incapacità dell'amministrazione

Bar

Roma, 23 apr. (askanews) - "Regali a qualcuno non ne facciamo. Non ci può essere un intervento salva-Raggi quando ci sono tanti comuni italiani in difficoltà e che hanno bisogno. O si aiutano tutti oppure non ci sono cittadini di serie A o di serie B, così come non ci sono sindaci di Serie A e di Serie B". Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini al Giornale radio Rai (Radio1), parlando della norma cosiddetta salva-Roma che dovrebbe essere inserita nel decreto crescita.

Alla domanda: "Conferma il giudizio negativo sulla sindaca Raggi?" il leader della Lega ha risposto: "L'abbiamo sentita tutti la settimana scorsa. Ha detto: 'La città è fuori controllo e i cittadini quando aprono la finestra vedono cacca'. Quindi per carità non devono pagare i romani l'incapacità della loro amministrazione, però regalare altri soldi non sarebbe la cosa migliore da fare".