Salvini: 'Sanzioni? Ok, ma Europa copra le spese per imprese e famiglie'

Salvini
Salvini

Matteo Salvini è tornato a dire la sua sulle sanzioni contro la Russia in seguito all’invasione dell’Ucraina. Secondo il segretario della Lega dovrebbe essere l’UE manetenerle e allo stesso tempo andrebbero ripensate. A detta di Salvini l’Europa avrebbe in parte un ruolo nell’aumento dei prezzi. In Italia si registra negli ultimi tempi un’inflazione, spinta dai prezzi di energia elettrica e di gas. Nel suo recente discorso a Fano, dove ha incontrato simpatizzanti e candidati, il leghista ha dichiarato come questo sia l’unico caso al mondo in cui le sanzioni non danneggino i sanzionati ma i sanzionanti.

Sanzioni alla Russia, Salvini: ‘Serve uno scudo europeo’

Matteo Salvini ha spiegato riguardo all’attuale situazione tra Occidente e Mosca: “Vogliamo tenere le sanzioni contro la Russia? Benissimo, ma l’Europa copra le spese per imprese e famiglie” e inoltre: “Abbiamo votato tutte le sanzioni, ma ora per evitare una strage economica serve uno scudo europeo”.

L’Europa ha una colpa in tutto questo?

A detta di Matteo Salvini c’è una corresponsabilità dell’Ue dietro all’aumento dei prezzi al consumo: “L’Europa è corresponsabile di questi aumenti con politiche “green” ideologiche, con sanzioni alla Russia”. Le parole del leader della Lega sono giunte dopo le affermazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella circa il bisogno di una “urgente risposta europea” sinanzi all’aumento dei prezzi dell’energia.