Salvini: Savoini se lavora è stipendiato come tutti

Mda

Milano, 14 set. (askanews) - "Se Gianluca Savoini lavora come gli altri italiani sarà stipendiato per farlo. Dobbiamo impedire il diritto al lavoro?". Matteo Salvini, ha replicato così a chi gli ha rivolto una domanda, a margine dell'assemblea degli amministratori della Lega in corso a Milano, sulla questione dei presunti fondi russi al partito nella quale è indagato Gianluca Savoini, suo ex collaboratore e attuale membro del Corecom in Regione Lombardia. "Non ho paura prima e non ho paura adesso", ha aggiunto Salvini, assicurando che "non uscirà un rublo, un dollaro, un dinaro".