Salvini: sbarchi diminuiti dell'80 per cento

Mos

Roma, 7 ago. (askanews) - Gli sbarchi di migranti in Italia sono diminuiti dell'80 per cento. L'ha affermato il vicepremier Matteo Salvini parlando in un comizio a Sabaudia.

"Abbiamo ridotto 80 per cento gli sbarchi, abbiamo chiuso i porti a barchini, barconi barchette", ha detto Salvini, che ha poi attaccato le organizzazioni non governative: "Grazie al decreto sicurezza gli viene sequestrata la barca e hanno una multa fino a un milione di euro".

Salvini ha escluso che il decreto sicurezza impedisca di salvare le vite in mare. "Non impedisce di salvare le vite in mare. Non da ministro ma da papà non permetterò mai che ci si volti dall'altra parte", ha detto ancora Salvini. "L'Italia non è più il centro profughi di tutta Europa come è stato fino all'anno scorso".

E ha proseguito: "Grazie al controllo dei porti abbiamo più che dimezzato il numero di morti e dispersi sul fondo del Mar mediterraneo. Meno partono meno muoiono. Chi si è arrabbiato sono quelle cooperative che facevano soldi sulla pelle di questa povera gente".