Salvini: "Se l'Europa non cambia meglio fare come inglesi"

webinfo@adnkronos.com

"O l'Europa cambia o non ha più senso di esistere". E' quanto ha detto Matteo Salvini nel corso di una diretta Facebook."Gli inglesi hanno dato dimostrazione che volere è potere: o si sta dentro, cambiando le regole e aiutando i nostri lavoratori, imprese, agricoltori, pescatori, oppure come ha detto un pescatore che ho incontrato a Bagnara, in Calabria, ragazzi... allora facciamo gli inglesi. O le regole cambiamo o è inutile stare in una gabbia dove ti strangolano". "O l'Europa cambia o muore. E' quello che dice anche Giorgetti, stiamo lavorando come matti per cambiare alcune regole europee a partire dal prossimo bilancio che tutti riconoscono come dannoso per l'Italia e italiani". "Se queste regole europee cambiano, bene. Altrimenti - aggiunge- non si può morire soffocati in una gabbia".  

Politica economica - "Penso che sarà l'economia a condannare questo Governo, perché possono stare attaccati alla poltrona ancora per un po', ma quando sei l'ultimo degli ultimi in Europa, evidentemente vuol dire che devi farti da parte". E a chi gli chiede se davvero stesse pensando a un'Italexit, l'uscita dell'Italia dall'Euro come suggerito dal suo discorso sugli inglesi, replica: "In questo momento stiamo lavorando per il Conte-exit, che è l'emergenza per il Paese".  

Italia Viva - Diversamente da quanto si dice, Matteo Salvini non parla spesso con Matteo Renzi, leader di Italia Viva. "No", risponde secco il capo della Lega a Milano. "Leggendo i giornali parlo con un sacco di gente, parlerei volentieri con Pioli (l'allenatore del Milan, ndr) ma tutto il resto è fantasia". Al tavolo con i 5 Stelle nel caso cadesse il Governo Conte, "no, non mi risiederei". 

Ricercatore in carcere in Egitto - Patrick Zaky non deve restare in prigione in Egitto né doveva essere arrestato secondo Matteo Salvini, leader della Lega. "La mia posizione è che non si arrestano le persone perché sono sovversive nei confronti di un regime, questo poteva valere nel secolo scorso. Per me non ci sono sovversivi nei confronti dei regimi", dice a Milano. Servirebbe ritirare il nostro ambasciatore dal Cairo?  "Non fatemi togliere il lavoro a Di Maio che è già tanto impegnato". 

Migranti - "Sono orgoglioso di averci messo la faccia e di essermi messo in gioco anche personalmente, mettendo anche a rischio la mia libertà personale" dice Salvini. "Il mio Paese e i miei figli meritano, se serve, anche l'estremo sacrificio: la vita o la galera. Se uno crede in un'idea, combatte per questa idea e va fino in fondo". 

Coronavirus - "Se dico che sono preoccupato, e lo sono, mi dicono che sono uno sciacallo" dice a proposito dell'emergenza coronavirus, in Europa e nel mondo.  "Alcune informazioni che arrivano da medici oltre frontiera riportano il fatto che i numeri che arrivano nelle nostre case non sono quelli veri. Quindi sì, sono preoccupato", aggiunge. 

Sardegna - "Il governo Conte bis fa male all'Italia e alla Sardegna: ha moltiplicato gli sbarchi, aumentato i costi per l'accoglienza, tagliato la Polizia Stradale anche a Fonni in provincia di Nuoro, messo nuove tasse" attacca il leader della Lega. "Nessuna lezione dalla sinistra, che ha ministri come la De Micheli che preferisce incontrare l'opposizione anziché chi governa la Regione. Sono così abituati a comandare senza passare dalle elezioni, che a sinistra calpestano le più elementari regole dei rapporti istituzionali. Non dimentico la Sardegna".