Salvini: serve impegno di tutti al governo a prescindere da premier

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 gen. (askanews) - "Una volta eletto il presidente della Repubblica, essendo il 2022 un anno complicato socialmente, sanitariamente ed economicamente, se ci aggiungiamo il taglio dei parlamentari, o c'è un governo ai massimi livelli o avrà una navigazione difficile". Lo ha detto il segretario della Lega MAtteo Salvini, in conferenza stampa alla Camera, rilanciando la proposta di un impegno dei leader nel governo: "Non parlo di me stesso, io non mi sottraggo alle responsabilità. È una mia proposta, non ho sentito ancora gli altri leader su questo. Noi non abbiamo un exit strategy dal governo, anzi vogliamo rafforzare il governo. Il 2022 sarà un anno difficile, e la politica ci deve mettere la testa e la faccia, a prescindere da chi sarà il presidente del Consiglio. La scelta più lineare è che continui ad essere Mario Draghi. Ma la nostra proposta vale a prescindere da chi sarà il presidente del Consiglio. É un anno pre-elettorale: se si fa un anno di campagna elettorale in Cdm è difficile, se ci sono i leader è meglio".

Giancarlo Giorgetti ha aggiunto: "Draghi ha dimostrato autorevolezza nel governo e fuori dal governo. Qualcun altro può avere la stessa autorevolezza di Draghi? Non lo so. Io parlo di quello che ho visto fino ad oggi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli