Salvini "sia l'estate dei turisti, non dei migranti che sbarcano"

·1 minuto per la lettura

CATANIA (ITALPRESS) - "Speriamo sia l'estate delle ripartenze, del boom turistico, dei turisti che pagano e non dei migranti che sbarcano. E spero che gli italiani possano tornare a lavorare, mangiare, fare sport, nuotare in sicurezza". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, oggi a Catania per l'udienza preliminare del processo per i migranti della nave Gregoretti.

"Iniziamo a fare da noi, che l'Italia faccia l'Italia - ha aggiunto -. Io chiedo non i miracoli, ma che l'Italia si comporti come la Spagna, come la Grecia, come la Francia, come Malta, come tutti i Paesi che difendono in autonomia propri confini. Non possiamo essere il campo profughi perchè è l'estate della ripresa post Covid".

(ITALPRESS).

fag-sat/vbo/r